Categorizzato | VIOLENZA

VIOLENZA. Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne: l’impegno dell’Unione europea

Pubblicato il 25 novembre 2015 da redazione

Federica Mogherini, Alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza e Vicepresidente della Commissione, Věra Jourová, Commissaria per la giustizia, i consumatori e la parità di genere, Neven Mimica, Commissario per la cooperazione internazionale e lo sviluppo, e Christos Stylianides, Commissario per gli aiuti umanitari e la gestione delle crisi, hanno rilasciato la seguente dichiarazione comune in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che si celebrerà domani: “condanniamo con fermezza tutte le forme di violenza contro le donne e le ragazze”. Le cifre sono allarmanti, denuncia la dichiarazione: “una donna su tre nell’Unione europea ha sperimentato una qualche forma di violenza di genere nel corso della sua vita”. Le donne sono inoltre vulnerabili a ogni forma di violenza nelle zone di conflitto e durante le crisi umanitarie. “Quest’anno, prosegue la dichiarazione, dovremmo prestare un’attenzione specifica al numero crescente di donne che chiedono rifugio o asilo nell’UE. Alcune di esse subiscono stupri, violenze fisiche o sfruttamento sessuale nel corso del viaggio, mentre altre fuggono dai loro paesi di origine per timore di violenze basate sul genere. Al loro arrivo in Europa queste donne hanno bisogno di un sostegno specifico, che abbiamo il dovere di fornire”. Combattere ogni forma di violenza contro le donne e le ragazze, “all’interno e all’esterno delle frontiere dell’Unione, rimane una priorità per la Commissione”. La direttiva dell’UE sui diritti delle vittime, che riconosce le specifiche esigenze delle vittime della violenza di genere, è entrata in vigore il 16 novembre. Un’altra forma di violenza che colpisce più specificamente le donne e le ragazze è la violenza sessuale durante i conflitti. L’Unione europea “si è impegnata a fondo per mettere i diritti delle donne al centro dei nuovi obiettivi di sviluppo sostenibile, che comprendono obiettivi specifici relativi all’eliminazione della violenza di genere e delle pratiche dannose contro donne e ragazze. Nel gennaio 2016 entrerà in applicazione il nuovo piano d’azione 2016-2020 sulla parità di genere nelle relazioni esterne dell’UE, approvato dal Consiglio, che propone tra gli obiettivi prioritari la lotta contro ogni forma di violenza contro donne e ragazze”. Quest’anno la Commissione europea ha stanziato circa 8 milioni di EUR a favore di progetti per prevenire e combattere le violenza contro donne e ragazze all’interno dell’UE e 20 milioni di EUR per combattere le pratiche dannose nei paesi terzi. “L’UE continua a finanziare progetti umanitari che reagiscono alla violenza basata sul genere nelle situazioni di emergenza e di crisi”, conclude la dichiarazione.

fonte:

N 76 – 2015 Newsletter EuropaRegioni – AICCRE

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra
      marzo 2019
      lun mar mer gio ven sab dom
       123
      45678910
      11121314151617
      18192021222324
      25262728293031

      Archivio anni