Categorizzato | FEMMINISMI

A Roma il Convegno Nazionale I SUD LE MAFIE le donne si raccontano

Pubblicato il 27 marzo 2013 da redazione

daSUD, Società Italiana delle Letterate (SIL), LIBERA,

Casa Internazionale delle Donne

con il patrocinio della

Commissione delle Elette del Comune di Roma

Del tema – i sud, le mafie – vogliamo cogliere le trasformazioni messe in atto da donne nel contesto in cui vivono, le modalità e le forme con cui esse vengono concretizzate. Siano esse donne che lavorano contro le mafie, creatrici di nuove pratiche di resistenza, al nord come al sud, le quali, a partire dalla trasformazione di sé stanno trasformando la realtà. Siano esse donne di mafia, testimoni e collaboratrici di giustizia, che si sono ribellate al Sistema.
Consapevoli che siamo i luoghi in cui viviamo – fatti di “beni e di mali”, di memoria storica e di costruzione dell’immaginario, oltre che di appartenenza socio-culturale, e che da questa appartenenza non possiamo prescindere – vogliamo parlare di Sud senza ricreare lo stereotipo sud=criminalità; parlare della materialità della vita, diversa tra nord e sud, senza cadere nel rivendicazionismo, nel vittimismo, o nella dicotomia “donne della realtà e donne dell’immaginario”.
Vogliamo parlare di Sud come paesaggio interiore, luogo dell’immaginario, che cammina con noi; mettere in parole il legame con la terra d’origine, spesso negata, rimossa, insieme al proprio essere donna del sud. Una ri-narrazione che permetta di riposizionare lo sguardo, trasformando una mancanza, un disagio, sconfinante nello stereotipo, in possibilità di trasformazione collettiva.
Vogliamo parlare di insularità come sguardo mobile, eccentrico, mutante, per capire se alcune peculiarità di chi vive “al margine”, punto d’intersezione di derive opposte che si mescolano – colte come punto di forza da molte scrittrici nella persistenza di un legame tra immaginario letterario e realtà – possano essere rimesse in circolo con le donne del nord. Per ricontestualizzare o dare vita a pratiche politiche del femminismo delle origini, centrate sulla materialità dei corpi. Per creare nuove mediazioni e uno spazio pubblico, più adatti alle attuali condizioni del nostro vivere. Per sottrarsi ad un sistema/potere globale, come quello delle Mafie diventate Sistema, onnipervasivo, e al contempo invisibile, centrato sulla distruzione e smaterializzazione dei corpi. Per aprire nuovi spazi del racconto che ricreino le condizioni di indipendenza simbolica dal potere
dominante.
Di tutto questo vogliamo parlare con donne del nord e donne del sud di diverse competenze e discipline – storiche, sociologhe, scrittrici, giornaliste, magistrate, animatricisociali, fotografe, registe – per creare cortocircuiti, nel reciproco riconoscimento e desiderio di cambiamento, da cui scaturisca un pensiero impensato, oltre gli stereotipi, il già detto, oltre la retorica maschile dell’antimafia, che apra ad altre possibilità.

Si ringrazia UNICOOP per il contributo


Modalità di partecipazione

E’ gradita una prenotazione, anche via email a
segreteria@casainternazionaledelledonne.org
con oggetto: I sud, le mafie.

Quota di partecipazione
15 euro, 10 euro per student* ed associate

Modalità per il pagamento delle quote del convegno:

• bollettino postale: ccp 92624006
intestato a Società Italiana delle Letterate c/o Casa Internazionale delle Donne via della Lungara, 19 (Roma)

• bonifico bancario intestato a Società Italiana delle Letterate
c/o Casa Internazionale delle Donne via della Lungara, 19 (Roma)
IBAN IT 28N 07601 03200 0000 92624006


Programma
05/04/2013 – Convegno nazionale Prima Giornata
I Sud Le Mafie: le donne si raccontano
Entrata: Via della Lungara 19

con questo convegno ci interessa cogliere le trasformazioni messe in atto da donne nel contesto in cui vivono, le modalità e le forme con cui esse vengono attuate.

leggi tutto

06/04/2013 – Convegno nazionale Seconda Giornata
I Sud Le Mafie: le donne si raccontano
Entrata: Via della Lungara 19

Vogliamo parlare di Sud come paesaggio interiore, luogo dell’immaginario, che cammina con noi; mettere in parole il legame con la terra d’origine, troppo spesso negata, rimossa, insieme al proprio essere donna del sud, vissuto come un continuo differire.

leggi tutto

07/04/2013 – Convegno nazionale Terza Giornata
I Sud Le Mafie: le donne si raccontano
Entrata: Via della Lungara 19

Vogliamo parlare di Sud come paesaggio interiore, luogo dell’immaginario, che cammina con noi; mettere in parole il legame con la terra d’origine, troppo spesso negata, rimossa, insieme al proprio essere donna del sud, vissuto come un continuo differire.

leggi tutto

Comitato scientifico:
Maria Fabbricatore, Norma Ferrara, Serena Guarracino
Ludovica Ioppolo, Francesca Koch, Giuliana Misserville, Gisella Modica
Silvia Neonato, Cinzia Paolillo

Segreteria organizzativa
Francesca Cavallo
segreteria@casainternazionaledelledonne.org
T. 06 68401720

Maria Fabbricatore
ufficiostampa@casainternazionaledelledonne.org
T. 06 68401722

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra
      ottobre 2019
      lun mar mer gio ven sab dom
       123456
      78910111213
      14151617181920
      21222324252627
      28293031EC

      Archivio anni