Categorizzato | MONDO-NEWS

USA Quando il lavoro esige il bisturi

Pubblicato il 17 settembre 2009 da redazione

Una tendenza già in atto da qualche tempo: cinquantenni e sessantenni che si rivolgono al chirurgo plastico per poter competere con colleghi più giovani. Secondo l’Academy of Facial Plastic and Reconstructive Surgery, ben il 75% dei medici hanno avuto pazienti che si sono sottoposti a lifting per restare competitivi nel mondo del lavoro. “Negli Stati Uniti, durante i colloqui di lavoro, l’apparenza è molto importante – dichiara Francesco Bernardini, chirurgo di Genova specialista in oculoplastica socio dell’American Academy of Ophtalmology e dell’American Society Oculoplastic reconstructive surgery – Nel curriculum non è obbligatorio indicare la data di nascita: dimostrare meno anni quindi può essere determinante, visto che dopo una certa età si è tagliati fuori”. Di solito è una scelta che si fa soprattutto per sentirsi meglio con se stessi: in questo modo si acquista sicurezza, un fattore molto positivo anche nelle situazioni lavorative”. Negli Stati Uniti il lifting è considerato un vero e proprio investimento: i soldi spesi saranno riguadagnati grazie al nuovo lavoro. “Da noi questa tendenza non si è ancora sviluppata, ma non è detto che la crisi economica riservi qualche sorpresa – aggiunge ancora Bernardini -. Anche qui la ricollocazione sul lavoro è più difficile per i cinquantenni e presentarsi al colloquio con un aspetto giovane e curato può fare la differenza”. Gli interventi più richiesti riguardano la zona del volto, in particolare lifting e blefaroplastica, rigorosamente eseguiti con tecniche mini-invasive, in modo da lasciare cicatrici invisibili con tempi di recupero brevi.

(Delt@ Anno VII, N 165 del 17 settembre 2009)

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

Tags |, , , ,

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra
      ottobre 2018
      lun mar mer gio ven sab dom
      1234567
      891011121314
      15161718192021
      22232425262728
      293031EC

      Archivio anni