Categorizzato | EVENTI, EVIDENZA

ROMA. Cristina Trivulzio di Belgiojoso (1808-1871)

Pubblicato il 14 maggio 2014 da redazione

19 maggio 2014
14:00

Biblioteca di storia moderna e contemporanea

Comunicato stampa

Cristina Trivulzio di Belgiojoso

Lunedì 19 maggio 2014, ore 17.00 presso la Biblioteca di storia moderna e contemporanea (Palazzo Mattei di Giove – Via Michelangelo Caetani 32 – 00186 Roma), verrà presentata l’opera Cristina Trivulzio di Belgiojoso (1808-1871). Geschichtsschreibung und Politik im Risorgimento di Karoline Rörig, Bonn, Karoline Rörig, 2013. Intervengono: Marco Meriggi, Giuseppe Monsagrati. Coordina: Maria Pia Critelli. Sarà presente l’autrice.

Cristina Trivulzio di Belgiojoso è uno dei personaggi più belli, ambigui e isolati del Risorgimento. Era una donna di straordinaria intelligenza e vasta cultura, un’ardente patriota e una coraggiosa sostenitrice delle proprie idee politiche, un’anticonformista e un’autrice di confine. Oltrepassò confini nazionali e limiti culturali, ma superò anche i ruoli codificati e le barriere ideologiche. «Ha scritto la storia» da vari punti di vista: se da un lato occupa un posto negli annali del Risorgimento come militante del movimento nazionale italiano, dall’altro affiancò al molteplice impegno politico e sociale l’attività di giornalista, saggista e storica, pubblicando regolarmente contributi dedicati al passato e al presente del suo paese su vari organi di stampa francesi o italiani. Vale a dire che plasmò in modo duplice la storia del Risorgimento italiano: con l’azione e la scrittura.

Il presente volume affronta l’opera e il testamento storico di Cristina di Belgiojoso alla luce della sua biografia e del contesto storico in cui visse, ponendo in primo piano la sua evoluzione non sempre lineare di pensatrice e intellettuale e la sua carriera di pubblicista e attivista politica. L’ipotesi di partenza, secondo la quale nel suo pensiero storiografia e politica costituivano una simbiosi tale da orientarne l’azione pratica, guida l’analisi critica del suo immaginario e soprattutto della sua visione della storia. Il volume ripercorre passo dopo passo l’evoluzione di storiografa e attivista politica, evoluzione contraddistinta da convinzioni di fondo, qualche casualità e le vicissitudini del movimento di unificazione nazionale.

Karoline Rörig, dottore di ricerca in storia moderna e contemporanea, ha studiato storia, letteratura comparata, discipline teatrali e comunicazione culturale presso le Università di Berlino, Bonn, Colonia e Perugia. Borsista dal 2002 al 2004 presso gli Istituti storici germanici di Roma e Parigi, si è specializzata in storia del Risorgimento italiano con particolare attenzione alla figura di Cristina di Belgiojoso, su cui ha scritto saggi e articoli apparsi su varie riviste e opere collettanee. Ha curato insieme a Mariachiara Fugazza gli atti del convegno su Cristina di Belgiojoso organizzato in occasione del bicentenario della sua nascita (La prima donna d’Italia, Franco Angeli, Milano 2010). È membro della Arbeitsgemeinschaft für die Neueste Geschichte Italiens (www.ag-italien.de) e dal 2009 siede nel comitato direttivo del gruppo di ricerca «Politische Italienforschung» dell’Università di Giessen (www.pifo.eu). Rörig affianca al lavoro scientifico l’attività di projectmanagement e consulente in relazioni pubbliche: nel 2007 ha fondato a Bonn l’Ufficio per il dialogo italo-tedesco, un’agenzia politicamente indipendente che offre servizi di ricerca, comunicazione, formazione, pubbliche relazioni, nell’ottica di un avvicinamento tra Germania e Italia a livello politico, sociale, economico e culturale. Collabora da anni con la Konrad-Adenauer-Stiftung, il Goethe-Institut e l’Agenzia federale tedesca per l’educazione civica (BPB), per la quale ha curato il primo, dettagliato report sull’Italia (Länderbericht Italien, 2012).

Marco Meriggi insegna Storia delle Istituzioni politiche all’Università Federico II di Napoli.

Giuseppe Monsagrati ha insegnato Storia contemporanea alla Sapienza Università di Roma.

Maria Pia Critelli è responsabile delle raccolte iconografiche della Biblioteca di storia moderna e contemporanea.

Per informazioni: Biblioteca di storia moderna e contemporanea, e-mail b-stmo.info@beniculturali.it

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra
      maggio 2014
      lun mar mer gio ven sab dom
       1234
      567891011
      12131415161718
      19202122232425
      262728293031 

      Archivio anni