Categorizzato | EVIDENZA

DIRITTI UMANI. Nascere senza Hiv? Mettiamoci una firma!

Pubblicato il 25 maggio 2010 da Redazione Delt@

(Roma) È partita il 19 maggio in Europa la campagna Born Hiv Free del Fondo Globale contro Aids, Tubercolosi e Malaria, che durerà fino al mese di ottobre con lo scopo di mobilitare l’opinione pubblica affinché, entro il 2015, nel mondo non nascano più bambini con il virus dell’Hiv. La campagna digitale, che ha come madrina l’ambasciatrice del Fondo Globale Carla Bruni Sarkozy, si servirà principalmente di social network come Facebook e Twitter. www.bornhivfree.org è il sito web ufficiale.

L’obiettivo della campagna è firmare la petizione per fare pressione sui governi europei affinché stanzino i finanziamenti necessari per arrestare la trasmissione del virus da madre a figlio/a.

Sono inaugurati per l’occasione gli account:

Twitter.com/AIDOS_ongTwitter.com/osservatori AIDS

Facebook – http://it-it.facebook.com/OsservatorioAIDS?ref=ts

Perché ottobre?

“A ottobre 2010 – spiega in una nota AIDOS, che è partner dell’Osservatorio Aids e sostiene la campagna per il rifinanziamento del Fondo Globale – si terrà la terza conferenza di rifinanziamento del Fondo Globale, in cui i paesi donatori esprimeranno i propri impegni finanziari per il triennio 2011-2013. Attraverso la campagna si vuole dimostrare ai donatori che la popolazione dei paesi dell’Unione Europea sostiene il Fondo Globale e appoggia le decisioni dei propri governi di impegnarsi concretamente per sostenerlo.

Il Fondo Globale, nato nel 2002, è diventato in pochi anni il principale meccanismo di finanziamento della lotta contro le tre pandemie, con oltre 600 programmi in 144 Paesi. Finora sono state salvate 4,5 milioni di vite umane rendendo possibile l’accesso alle cure per l’AIDS a 2,3 milioni di persone. 3,7 milioni di orfani a causa dell’AIDS sono stati assistiti e 445mila donne incinte sieropositive sono state sottoposte al trattamento di

prevenzione della trasmissione madre-figlio del virus HIV. Attraverso le ong che lo compongono, tutte impegnate nella lotta contro l’AIDS nei Paesi in via di sviluppo, l’Osservatorio AIDS ha l’opportunità di toccare con mano e monitorare tali risultati direttamente sul campo”.

Contatti: ufficiostampa@aidos.it, Tel. +39 06 6873.214/196

(Delt@ Anno VIII, n. 109 del 25 maggio 2010)

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

Tags |, ,

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra
      settembre 2018
      lun mar mer gio ven sab dom
       12
      3456789
      10111213141516
      17181920212223
      24252627282930

      Archivio anni