Categorizzato | VIOLENZA

VIOLENZA. Da tutte le province lombarde pervenute 350 richieste di aiuto per stalking

Pubblicato il 23 settembre 2009 da Redazione Delt@

(Milano) Il Centro di ascolto e consulenza psicologica e legale realizzato dall`Associazione italiana
di psicologia e criminologia (Aipc) in collaborazione con l`Osservatorio nazionale sullo stalking (Ons), che dal prossimo sabato si trasferirà in largo Corsia dei Servi 11, presso il negozio civico “ChiAmaMilano”, nel pieno centro del capoluogo lombardo, Rende noto che nei primi sei mesi di attività, lo sportello anti-stalking di Milano ha ricevuto 350 richieste di sostegno provenienti da tutte le province lombarde.
“Lo stalking configura condotte moleste e persecutorie essenzialmente psicologiche, che colpiscono in maggioranza le donne e può essere prologo di omicidi”, spiegano in una nota gli esperti dell’Osservatorio, che ricordano anche che “l`incidenza sulla popolazione italiana è di circa il 20%, mentre in Lombardia è del 19 e a Milano del 21%. “La volontà di creare una rete specifica sullo stalking e di aprire uno sportello anche a Milano, in collaborazione con il Sindacato di polizia Coisp e il supporto delle società Fater e Fastweb è dettata dalle circa 4700 richieste di sostegno pervenute dall`Italia del Nord Ovest dal 2002 e dalle circa 350 giunte dalla regione Lombardia nel primo semestre 2009″ continua l’Aipc, sottolineando che le richieste al Centro sono pervenute “sia da persone di sesso femminile che maschile, molte da condomini e altre ancora da genitori-figli –fratelli che subiscono atti di stalking”. La nuova apertura sarà preceduta il giorno prima, 25 settembre, dal seminario “Stalking: quando la relazione diventa molesta”, durante il quale saranno illustrati i dati relativi al primo semestre si attività dello sportello milanese (in funzione dal febbraio scorso). I relatori saranno Massimo Lattanzi, psicologo e psicoterapeuta, fondatore e coordinatore dell`Osservatorio (composto da un`équipe multidisciplinare di volontari specializzati sulle dinamiche delle condotte moleste e persecutorie), e da Fabrizio Russo, psicologo volontario dello sportello di Milano. Gli operatori anti-stalking si occupano del sostegno psicologico e legale delle presunte vittime, della risocializzazione dei presunti autori, della prevenzione primaria e sensibilizzazione di preadolescenti, di ricerca, di sensibilizzazione della cittadinanza, di aggiornamento e supervisione degli operatori della sicurezza. Per prenotare un incontro presso lo sportello milanese gli interessati dovranno chiamare il numero unico nazionale 06 44246573 che indirizzerà le chiamate alla sede di competenza tra quelle presenti attualmente sul territorio nazionale: Roma, Cagliari, Pescara, Genova e Paola.
(Delt@ Anno VII, N 170 del 23 settembre 2009)

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

Tags |,

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra
      settembre 2019
      lun mar mer gio ven sab dom
       1
      2345678
      9101112131415
      16171819202122
      23242526272829
      30EC

      Archivio anni