Categorizzato | EVIDENZA

TEATRO. Un omaggio alla “Sora Cecioni” per il suo 90° compleanno

Pubblicato il 29 giugno 2010 da Redazione Delt@

(Asti) Ha debuttato ieri ad Asti Teatro (ultima replica oggi, mercoledì 30 giugno) ”La Momola Menardi- una, nessuna, centomila Valeri”, l’omaggio di Alessandra Faiella a Franca Valeri  e alle sue indimenticabili donne. Uno spettacolo che nasce da un’operazione drammaturgica abbastanza ardita di attrice e regista (Milvia Marigliano) che insieme hanno unificato in un’unica donna alcuni personaggi di Franca Valeri. La Momola Menardi del titolo, “un’unica donna con dentro molte donne – dichiara l’attrice -  con molteplici problemi che si trova a dover combattere con una serie di problemi che Franca Valeri, ai suoi tempi, aveva evidenziato benissimo: il rapporto con gli uomini e’ sempre conflittuale, quello coi figli rimane problematico, al lavoro c’e’ il problema del rapporto con se stesse e le proprie nevrosi. E anche in famiglia continuano ad assumersi le incombenze più pesanti e, per sopravvivere, devono essere superdonne. Insomma la condizione femminile non è così cambiata, anzi, le donne oggi hanno problematiche più complesse rispetto a quelle di una volta, sono piene di nevrosi, infelicità, follie”.

L’idea dello spettacolo -spiega Faiella – è nata perché noi, attrici brillanti, abbiamo sempre il problema di trovare dei testi adatti e mi sono accorta che quanto più ci si affida ad autori consolidati tanto più si ha la garanzia di successo. Su Franca Valeri poi ho persino fatto la mia tesi di laurea, per me e non solo per me è un’icona del teatro comico contemporaneo femminile. Come autrice teatrale è sempre stata poco sfruttata. Ovviamente, trattandosi di un mostro sacro del teatro molto amato e conosciuto dalla gente, c’e’ sempre una grande paura ad avvicinarsi. Sono stata piena di paure: somigliarle troppo o troppo poco, di ricordarla ma non abbastanza o di ricordarla troppo, farla rimpiangere troppo o troppo poco”. Franca Valeri, che il 31 luglio compirà 90 anni, ha dato la sua autorizzazione al progetto. ”Spero che venga ad Asti a vedermi: Non e’ una ragazzina e non e’ facile farla venire da Roma ma sogno davvero di vederla seduta in platea”, conclude l’attrice.

(Delt@ Anno VIII, n. 139 del 30 giugno 2010)

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

Tags |, ,

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra
      luglio 2019
      lun mar mer gio ven sab dom
      1234567
      891011121314
      15161718192021
      22232425262728
      293031EC

      Archivio anni