Categorizzato | SALUTE

SALUTE. In farmacia gratis il libro Osteoporosi e Prevenzione

Pubblicato il 31 maggio 2011 da redazione

(Milano) Parte la nuova campagna “Donne in Salute. Conosci e scegli i farmaci equivalenti”. Disponibile infatti gratis in farmacia il volume “Osteoporosi e Prevenzione” che contiene molte informazioni sulla prevenzione, con una sezione ricca di consigli e suggerimenti pratici, comprendente facili e gustose ricette ricche di calcio e consigli sui programmi di attività fisica. Anche per la cura dell’osteoporosi sono oggi disponibili farmaci generici che permettono un risparmio medio del 55% rispetto ai farmaci originali. Nell’osteoporosi, secondo le stime, il risparmio per la paziente è di circa 63 euro all’anno.

Il volume è solo una delle attività di  ‘Donne in Salute’, campagna promossa da Teva Italia e patrocinata da O.N.Da -Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna che prevede la distribuzione nelle farmacie italiane di libri, brochure e gadget su malattie femminili. Un’efficace prevenzione inizia da giovani, per costruire un elevato picco di massa ossea tra i 25-30 anni. Presentato ieri  a Milano, il volume riporta le principali cause e i fattori di rischio dell’osteoporosi, indicazioni su come combattere il dolore, consigli di diagnosi e terapia. È dato ampio spazio alla prevenzione, con una sezione comprendente facili e gustose ricette ricche di calcio; schede descrittive sui programmi di attività fisica facilmente eseguibili e suggerimenti per organizzare la vita domestica e le attività di tutti i giorni, in modo da controllare  la postura preservando la salute scheletrica.

L’osteoporosi interessa una porzione elevata della popolazione italiana, soprattutto di sesso femminile, con un tasso di crescita proporzionale al crescere dell’età.  Si stima che In Italia circa 5 milioni di persone siano affette da tale patologia, anche se, probabilmente, esiste una larga parte della popolazione a cui la malattia non è  stata diagnosticata in maniera corretta. L’osteoporosi colpisce il 33% delle donne tra i 60 e i 70 anni di età e il 66% di quelle al di sopra degli 80 anni. È relativamente meno diffusa negli uomini (20%).Nel 2000 in tutto il mondo l’osteoporosi ha causato 9 milioni di fratture di cui la gran parte a carico di femore, polso e vertebre.  Le proiezioni per i prossimi anni sono ancora più allarmanti e tali numeri aumenteranno drammaticamente. Si stima che il numero delle sole fratture di femore salirà dagli attuali 1,6 milioni annui ad un numero compreso fra 4,5 e 6,3 milioni entro il 2050.In Italia, il 25% delle donne di età superiore ai 40 anni ed il 17% degli uomini di età superiore ai 60 anni è affetto da osteoporosi. Per un totale di oltre 3,5 milioni di donne e circa un milione di uomini.

Spiega la presidente dell’Osservatorio O.N.Da Francesca Merzagora “Secondo un’indagine O.N.Da del 2010 su un campione di 325 donne con fratture da femore, l’autonomia è stata compromessa per sempre nel 33% dei casi, nel 40% si sono rilevati disagi fisici e cognitivi (depressione, in particolare) e nel 7% l’evento è stato addirittura causa di decesso. Il libro ha proprio lo scopo di fornire alle donne informazioni utili per impostare un corretto programma di prevenzione, sia primaria che secondaria, a partire da regole di alimentazione, attività fisica e corrette abitudini di vita.”

Il libro si rivolge anche alle  giovani “Come ogni patologia degenerativa – spiega la dottoressa Emanuela Bartolozzi, dell’Università degli Studi di Firenze – anche l’osteoporosi può essere influenzata da una predisposizione genetica, ovviamente, non modificabile. Fortunatamente però questa maggiore o minore vulnerabilità può essere efficacemente contrastata da un adeguato stile di vita finalizzato a mantenere negli anni la maggiore densità ossea. Un’efficace prevenzione, dovrebbe però iniziare da giovanissimi con l’obiettivo di costruire uno scheletro robusto e raggiungere un elevato picco di massa ossea tra i 25-30 anni.” Secondo gli studi, un’adeguata informazione tra giovani e giovanissimi potrebbe portare ad una riduzione del 50% del numero di fratture da osteoporosi in età avanzata.

L’elenco delle farmacie aderenti è disponibile sul sito www.equivalente.it .

(Delt@ Anno IX, n. 121 del 31 maggio 2011)

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra
      luglio 2019
      lun mar mer gio ven sab dom
      1234567
      891011121314
      15161718192021
      22232425262728
      293031EC

      Archivio anni