Categorizzato | EVENTI

ROMA. Web@lfemminile una giornata di confronto sulle pari opportunità

Pubblicato il 21 marzo 2010 da redazione

31 marzo 2010

(Roma) E’ giunta ormai alla sua terza edizione l’iniziativa volta a promuovere e valorizzare il rapporto e il ruolo della donna e della tecnologia nella società odierna. Le Pari Opportunità 2.0 Web@lfemminile si rivolge a tutte, dalle studenti alle manager passando per le imprenditrici, le casalinghe e le pensionate. Ma anche a tutti gli uomini che vorranno contribuire al dibattito fornendo una visione delle donne di oggi. Tema di quest’anno è la “Donna del 2010″, un’analisi dettagliata del mondo femminile, che intende delineare i tratti distintivi della donna di oggi trascorsi i primi dieci anni del terzo millennio. La tecnologia non può che essere uno degli elementi centrali di tutto il progetto: l’iniziativa, infatti, si svolge interamente online sul sito dedicato, disponibile all’indirizzo www.webalfemminile.it  il prossimo 31 marzo, 24 ore non stop di dibattiti, interviste e scambi di opinioni dedicate a mettere in contatto esponenti del mondo politico, specialisti, giornalisti, manager e cittadini. In attesa della grande kermesse online, il sito propone le Five Friends, giovanissime protagoniste dell’omonima Web sitcom, con l’invito a inviare un video in cui rappresentare la donna del 2010, realizzato con telecamera fissa e di durata non maggiore di 1,30 minuti. Tutte le indicazioni sono disponibili online nell’homepage del sito. I contributi video verranno raccolti, gestiti e selezionati dal partner tecnico ed editoriale Tvn; i migliori saranno pubblicati nell’apposita sezione all’interno del portale. Sempre nell’ambito delle iniziative in rete dedicate alle donne, è nato Moms@Work,il primo servizio italiano di intermediazione professionale dedicato alle mamme. In Italia la maternità continua a essere uno dei fattori più critici per le donne che lavorano. Il tasso di abbandono della vita professionale dopo la nascita di un figlio è, infatti, tra i più alti in Europa (27,1%) – riguarda quasi una donna su tre – con una conseguente perdita, anche economica, per il sistema Paese.  Per rispondere alle specifiche esigenze di lavoro delle madri, Gi Group ha deciso di sostenere il progetto pilota Moms@Work, coordinato da Cecilia Spanu e Anna Zavaritt, che ha un duplice obiettivo. Da un lato aiutare donne qualificate e motivate a rientrare, o a trovare il proprio spazio, nel mondo del lavoro e dall’altro aiutare le aziende a capire e a cogliere i vantaggi, anche economici, del lavoro flessibile. Fornendo ad entrambi servizi di recruitment e consulenza specializzati.

Ispirato ai servizi di origine americana e anglosassone che già da tempo intermediano domanda e offerta di lavoro (Momcorps, Employmoms, Jobs4mothers, Workingmums), il progetto Moms@Work si è concentrato nella prima fase nella creazione di una banca dati di profili di professioniste qualificate, di cui oltre la metà in possesso di una laurea, un’esperienza professionale media di circa dieci anni e per la maggior parte provenienti dall’area amministrativa, dal marketing e dal product management; attualmente è in via di costruzione il database di aziende disponibili alla sperimentazione.

Costruito il database aziendale, i consulenti Gi Group procederanno nel matching delle disponibilità lavorative delle madri con le opportunità offerte dalle aziende seguendone l’iter d’inserimento lavorativo e occupandosi anche di raccogliere i feedback e i suggerimenti per strutturare e sistematizzare il servizio in modo capillare.

Le mamme che desiderano entrare a far parte del progetto e le aziende interessate a questo nuovo servizio di intermediazione professionale potranno trovare tutti i riferimenti e le modalità di contatto con Gi Group sul sito internet www.momsatwork.it  oppure scrivere a info@momsatwork.it

(Delt@ Anno VIII, n. 61  del  22  marzo  2010)

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

Tags |, , , ,

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra

      Archivio anni