Categorizzato | EVENTI

ROMA A “Correva l’anno” l’impegno delle donne contro la mafia

Pubblicato il 28 febbraio 2011 da redazione

28 febbraio 2011

ROMA. In occasione del 150° anniversario dell’Unita’ d’Italia la puntata di ”Correva l’anno”, in onda oggi, lunedì 28 febbraio alle 23.15 su Rai3, sarà dedicata all’impegno contro la mafia, alla disperazione e al coraggio di quelle madri, figlie, sorelle e vedove che hanno visto i loro cari morire ammazzati e non si sono rassegnate, non hanno taciuto. Tutt’altro: hanno rotto l’omertà’, hanno denunciato, testimoniato, rischiato la loro stessa vita. In Donne e coraggio, cinque storie di amore, dolore, orgoglio e desiderio di giustizia. A partire da quella di Michela Buscemi, figura simbolo della lotta contro la criminalità organizzata, che al maxiprocesso di Palermo fa nomi e cognomi degli assassini dei suoi fratelli. Facendo poi un passo indietro nel tempo, la vicenda di Francesca Serio, madre del sindacalista Salvatore Carnevale ucciso nel 1955 per le sue battaglie contro il latifondo. Poi, Serafina Battaglia, donna di mafia, capace anche di accettare l’assassinio del marito, ma non quello del figlio. Decide allora di parlare.

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra

      Archivio anni