Categorizzato | PARI OPPORTUNITA'

PARI OPPORTUNITÀ’. Protocollo d’intesa tra Cnf e Dipartimento P.O. per favorirle nella professione forense

Pubblicato il 31 gennaio 2009 da Redazione Delt@

(Roma) Promuovere azioni positive per favorire le pari opportunità nella professione forense, acquisire i dati sulle donne avvocato (titolari di studio, inserite negli studi professionali, impegnate in cariche elettive forensi), puntare sulla formazione, sviluppare una politica di conciliazione famiglia-lavoro. Mira a tutto questo il Protocollo d’intesa firmato ieri dalla capo dipartimento Isabella Rauti e dal presidente Cnf Guido Alpa, che, hanno avviato così sviluppare una intensa collaborazione per la diffusione e valorizzazione della cultura delle pari opportunità nella professione forense.
“Sarà cura della commissione Pari opportunità del Cnf, coordinata da Carla Guidi, promuovere la rilevazione delle problematiche di pari opportunità nell’ambito dello svolgimento della professione, legale, proporre azioni positive per favorire le pari opportunità nell’accesso e nello svolgimento dell’attività professionale, monitorare i dati percentuali relativi alla presenza femminile negli albi e nei Consigli dell’Ordine, segnalare le difficoltà eventualmente incontrate dalle donne avvocato in caso di autonomia professionale, incrementare la formazione con corsi sulla gestione di studio che indaghino gli strumenti finanziari utilizzabili per agevolarne la conduzione, favorire una più equa partecipazione delle donne avvocato nelle cariche e organismi direttivi nazionali e locali.
Il Dipartimento – recita una nota stampa del medesimo – dal canto suo, offrirà sostengo alla individuazione di azioni positive per raggiungere gli obiettivi, favorirà la divulgazione della conoscenza in materia di pari opportunità, collaborerà per la individuazione di campi di intervento nuovi e diversi rispetto a quelli convenuti.
Per garantire un contatto continuo, le parti firmatarie hanno convenuto di creare una Commissione ad hoc formata da cinque rappresentanti del Dipartimento e cinque rappresentanti della Commissione pari opportunità del Cnf.
“Il protocollo, che oggi rinnoviamo e rafforziamo, – ha dichiarato Isabella Rauti, capo del Dipartimento per le Pari Opportunità – concorre a una tutela antidiscriminatoria delle donne attraverso la valorizzazione della cultura della parità di genere e dello specifico femminile nella professione forense. Nonostante, infatti, le conquiste nella società e nel lavoro che hanno consentito alle donne di intraprendere determinate carriere, è necessario impegnarsi per realizzare una parità sostanziale e sociale con l’obiettivo di diminuire lo scarto oggettivo esistente in Italia e in Europa tra uomini e donne”.
“Il rinnovo del Protocollo è suggello di un percorso difficile che non sembra purtroppo ancora prossimo alla meta”, ha dichiarato il presidente del Cnf Guido Alpa. “Il gap del percorso di avvicinamento delle donne nella professione forense si manifesta non certo nella formazione, nell’esame, nel tirocinio ma nella collocazione professionale, nel reddito professionale, nello sviluppo della professione. L’impegno del Cnf su questo fronte sarà senz’altro rafforzato”.
Secondo i dati forniti dalla Cassa forense, su 143mila386 avvocati iscritti al 31/12/2008, 57.159 sono donne. Ma in base a un monitoraggio effettuato dalla Commissione pari opportunità del Cnf sulla presenza femminile negli albi dei 165 Ordini forensi, solo sette donne rivestono la carica di presidente del Consiglio dell’Ordine.
La Commissione pari opportunità del Cnf istituita nel 2003, con funzione consultiva interna del Cnf, si propone di affrontare studi e ricerche sulla condizione femminile nella professione forense; ha costituito, insieme al Consiglio superiore della magistratura e l’Avvocatura dello Stato, la Rete dei comitati di parità presenti su tutto il territorio nazionale. La Commissione ha tra gli obiettivi per il 2009: migliorare la formazione sulla cultura di parità, individuare nuovi criteri per l’applicazione degli studi di settore alle donne avvocato, favorire e incrementare programmi di formazione, potenziando le capacità economico-gestionali delle donne avvocato. Per il 2009 sono previsti e incontri sul territorio per promuovere la costituzione di Comitati per le Pari opportunità.
(Delt@ Anno VII, N. 17 -18 del 30-31 Gennaio 2009)

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

Tags |, ,

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra
      luglio 2019
      lun mar mer gio ven sab dom
      1234567
      891011121314
      15161718192021
      22232425262728
      293031EC

      Archivio anni