Categorizzato | INFORMAZIONE

INFORMAZIONE. Nessuno tocchi “Report”!

Pubblicato il 30 giugno 2011 da redazione

(Roma) “Report è la principale trasmissione d’inchiesta della televisione italiana, quella con il miglior rapporto costo-ascolti e il più alto indice Qualitel. Report è una trasmissione di servizio pubblico che ogni anno, solo di pubblicità, porta nelle casse della Rai quasi 5 milioni di euro a fronte di un costo di poco più di 2 milioni.

Report è il programma di approfondimento giornalistico che ha raccolto più riconoscimenti in Italia e all’estero.

Report è uno dei simboli del servizio pubblico.

La Rai ha confermato Report nel palinsesto autunnale, eppure il futuro della trasmissione è concretamente a rischio. Perché apprendiamo che la Direzione Generale dell’azienda intende sospendere la copertura legale al programma.

È chiaro che per Report libertà d’informazione significa potersi difendere dalle querele per diffamazione e dalle cause per risarcimento danni, che possono avere anche un carattere intimidatorio.

Report, in questi anni, ha affrontato decine di cause e non ne ha mai persa una.

Senza copertura legale Report muore.

Senza Report la televisione pubblica smette di raccontare i problemi del Paese”.

”Dopo aver rinunciato ad Annozero e a Vieni via con me (e ora probabilmente anche a “In mezz’ora”, ndr.) diciamo basta: la Rai non può perdere anche la trasmissione di Milena Gabanelli! Firma anche tu per Report nel servizio pubblico”.

E’ questo in sintesi l’appello lanciato da Articolo21 attraverso il direttore Stefano Corradino e il portavoce Giuseppe Giulietti, a tutte le associazioni, ai movimenti, ai siti internet che in questi anni si sono battuti contro ogni bavaglio e per affermare i principi contenuti nell’articolo21 della Costituzione, e cui si chiede di firmarlo perché la continua espulsione di programmi sgraditi alle diverse logge non è un problema che riguarda solo e soltanto le persone colpite ma è un insulto e un’aggressione nei confronti di tutte quelle donne e quegli uomini che amano e scelgono programmi come Report”.

Tra le primissime persone a firmare l’appello Roberto Saviano, Roberto Benigni, Nicoletta Braschi, Antonio Tabucchi, Andrea Camilleri, Vinicio Capossela, Dario Fo, Franca Rame, Fiorella Mannoia, Michele Serra, Natalia Aspesi, Giancarlo De Cataldo, Caparezza, Lidia Ravera.

Info: http://www.articolo21.org/91/appello/nessuno-tocchi-report.html

(Delt@ Anno IX, n. 148 – 140  dell’1 – 2  luglio 2011) 

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

Tags |, , , , ,

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra
      luglio 2019
      lun mar mer gio ven sab dom
      1234567
      891011121314
      15161718192021
      22232425262728
      293031EC

      Archivio anni