Categorizzato | EVENTI

FAENZA (RA). Dai salotti all’associazionismo: forme della sociabilità femminile tra 800 e 900

Pubblicato il 10 gennaio 2011 da Redazione Delt@

11 gennaio 2011
20:30

Dai salotti all’associazionismo: forme della sociabilità femminile tra 800 e 900 È il titolo della conferenza in programma martedì 11 gennaio 2011, alle ore 20.30, presso la sala del consiglio comunale di Palazzo Manfredi.

L’incontro rientra nel calendario delle iniziative – “150 anni dopo: voci, scritti, immagini delle donne italiane tra lavoro, cultura e politica” – promosse dai Comuni del distretto faentino, in collaborazione con l’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea in Ravenna e provincia, per celebrare il 150° anniversario dell’unità d’Italia focalizzando l’attenzione sulla figura femminile. Alla conferenza interverranno l’assessora alle pari opportunità del Comune di Faenza Maria Chiara Campodoni e Alessandro Messina, presidente del Comitato celebrativo distrettuale faentino per il 150° anniversario dell’unità d’Italia.

Relatrice Elena Musiani, docente dell’Università di Bologna, che parlerà della partecipazione delle donne all’attività politica nel passaggio tra Otto e Novecento, illustrando come questa partecipazione si snodi attraverso varie forme di associazionismo femminile, un associazionismo che trova le sue radici nel salotto, inteso come luogo di conversazione, incontro e spazio privilegiato della presenza femminile. Una partecipazione femminile che almeno fino alla fine della seconda metà del XIX secolo restò “chiusa” all’interno delle stanze dei salotti delle donne dell’aristocrazia o dell’alta borghesia emergente e solo alla fine del XIX secolo trovò nuove forme di espressione con la creazione delle prime associazioni femminili: dall’Unione delle donne Italiane, al Consiglio nazionale delle donne italiane, associazioni impegnate principalmente nel campo dell’assistenza e dell’impegno sociale, pur non trascurando le battaglie politiche per il suffragio, contro la prostituzione e per i diritti delle donne.

L’iniziativa dell’11 gennaio sarà seguita da un altro evento a Faenza: la proiezione del film “Senso” di Luchino Visconti, martedì 25 gennaio, alle ore 21.00, presso la sala Fellini (in piazza S.Maria Foris Portam, 2).

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra

      Archivio anni