Categorizzato | EVENTI

BOLOGNA L’operaia che amava la sua fabbrica

Pubblicato il 31 marzo 2011 da redazione

31 marzo 2011

BOLOGNA L’operaia che amava la sua fabbrica  Giovedi 31 Marzo 2011, ore 18, Biblioteca delle Donne, Via del Piombo 5, la Biblioteca delle Donne è lieta di presentare il libro L’operaia che amava la sua fabbrica di Maria Pia Trevisan. Lorenza Maluccelli e Milena Schiavina ne parlano con l’autrice. Una storia operaia, storia di relazioni tra lavoratori, sindacato e “padroni”, storia d’impresa, storia di conflitti degli anni più duri, che sfociano nello Statuto dei lavoratori. Il racconto di Maria Pia Trevisan offre risvolti e colori umani che ci permettono di guardare ben oltre la cronaca di un’azienda, la Mivar, e dei conflitti che l’hanno accompagnata per molti anni. Alla fine di questa storia la fabbrica che ha “contrastato” la globalizzazione, profondamente ridimensionata, si avvia al tramonto. Pia tira le somme di una vita operaia e del suo rapporto con il “padrone” che non ha mai considerato un “maestro di vita”. Ora c’è del rispetto tra i due, ognuno è convinto di aver fatto la sua parte. E Pia, l’operaia, che da ragazza aveva altri sogni, ma che invece ha trascorso una vita in fabbrica, riconquista la scena offrendoci un racconto maturo, con una forte dose di verità.

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra

      Archivio anni