Categorizzato | EVENTI, EVIDENZA

ALBA – CN. Premio Bottari Lattes Grinzane III edizione

Pubblicato il 27 marzo 2013 da redazione

6 aprile 2013
16:00

Comunicato Stampa

Premio Bottari Lattes Grinzane III edizione:

i nomi dei 5 finalisti sezione “Il Germoglio”

e del vincitore sezione “La Quercia”

saranno annunciati sabato 6 aprile ad Alba (Cn)

A fine cerimonia Gustavo Zagrebelsky introdurrà in anteprima lo studio

per lo spettacolo e-mile UTOPIA 250*, in attesa di Biennale Democrazia

Sabato 6 aprile 2013, ore 11

Teatro Sociale “Giorgio Busca” (Piazza Vittorio Veneto, 3) – Alba – Cn

www.fondazionebottarilattes.it - @BottariLattes

Saranno annunciati sabato 6 aprile ad Alba (ore 11 – Teatro Sociale “Giorgio Busca”, Piazza Vittorio Veneto, 3 – Cn) i nomi dei cinque romanzi finalisti del Premio Bottari Lattes Grinzane 2013 per la sezione “Il Germoglio” (dedicata ai migliori titoli di narrativa italiana o straniera pubblicati nell’ultimo anno) e il nome del romanzo vincitore per la sezione “La Quercia” (dedicata a Mario Lattes, segnala l’opera di un autore affermato a livello internazionale che si sia dimostrata meritevole di un condiviso apprezzamento critico nel corso del tempo).

I titoli e gli autori saranno resi noti in tempo reale anche sull’account Twitter @BottariLattes e sulla pagina Facebook della Fondazione Bottari Lattes.

Il giornalista e caporedattore Rai Piemonte Carlo Cerrato condurrà la cerimonia di designazione dei finalisti (aperta al pubblico e a ingresso gratuito), che vedrà in prima fila i giovani delle scuole piemontesi, alcuni dei quali membri delle Giurie scolastiche del Premio sparse in tutta Italia.

In occasione della cerimonia, Gustavo Zagrebelsky introdurrà lo studio per e-mile UTOPIA 250*, documentario live, tra lezione e spettacolo, sui temi dell’educazione e della cittadinanza, ispirato al romanzo pedagogico Emilio di Jean-Jacques Rousseau. Un estratto del progetto sarà messo in scena in anteprima al Teatro Sociale di Alba dagli attori di ForMattArt che, a fine spettacolo, coinvolgeranno i ragazzi in sala in una discussione sugli argomenti sviluppati. E-mile UTOPIA 250*, ideato dal Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino in collaborazione con Biennale Democrazia e l’associazione ForMattArt di Milano, rappresenta il primo passo di una collaborazione tra la Fondazione Bottari Lattes e Biennale Democrazia.

Ad annunciare ad Alba i finalisti per “Il Germoglio” e il vincitore per la “Quercia” saranno i nove componenti della Giuria tecnica, che si riuniranno il giorno prima per la valutazione finale dei romanzi: il critico letterario e poeta Giorgio Barberi Squarotti (Presidente), il docente di Letteratura italiana e saggista Valter Boggione, il presidente del Centro per il Libro e la Lettura Gian Arturo Ferrari, il critico letterario e già caporedattore cultura di Repubblica Paolo Mauri, il critico letterario di TuttoLibri-La Stampa Bruno Quaranta, la scrittrice e sceneggiatrice Lidia Ravera, il giornalista e già caporedattore dell’inserto Domenica del Sole 24 Ore Giovanni Santambrogio, la scrittrice Serena Vitale e il nuovo ingresso in Giuria, lo scrittore Sebastiano Vassalli.

La parola passerà quindi ai giovani. Nei mesi tra aprile e settembre i cinque libri finalisti del “Germoglio” saranno letti e discussi dai 180 ragazzi delle dodici Giurie Scolastiche, una a Barcellona, presso il Liceo Scientifico Italiano “Edoardo Amaldi”, e undici in Italia: Liceo Scientifico “Leonardo Cocito” di Alba (Cn), Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Bari, Liceo Scientifico “Giolitti-Gandino” di Bra (Cn), Liceo delle Scienze Umane “Giuseppina Turrisi Colonna” di Catania, Liceo Classico Statale “Silvio Pellico” di Cuneo, Liceo Classico Statale “Andrea D’Oria” di Genova, Liceo Classico Statale “Gioacchino da Fiore” di Rende (Cs), Liceo Ginnasio Statale “Virgilio” di Roma, Liceo Ginnasio “Enea Silvio Piccolomini” di Siena, Liceo Classico “Massimo D’Azeglio” di Torino, Liceo Scientifico “G. B. Benedetti” di Venezia.

A ottobre 2013 i ragazzi parteciperanno a incontri e workshop per confrontarsi con i cinque finalisti della sezione “Il Germoglio” ed esprimeranno il loro voto in diretta, nel corso della cerimonia di premiazione a Torino, per decretare il vincitore. In quell’occasione sarà premiato anche il vincitore della sezione “La Quercia”, attribuito sabato 6 aprile ad Alba a insindacabile giudizio della Giuria Tecnica, che terrà una lectio magistralis su un tema letterario a sua scelta.

I cinque finalisti della sezione “Il Germoglio” riceveranno un premio in denaro di 2.500 euro ciascuno. Al vincitore andrà un ulteriore premio di 2.500 euro. Il vincitore della sezione “La Quercia” otterrà un premio di 10.000 euro.

Lo spettacolo e-mile UTOPIA 250*

E-mile UTOPIA 250* è una lezione-spettacolo che, intrecciando teatro, narrazione, musica e immagini, parte dal romanzo Emilio o dell’educazione di Jean Jacques Rousseau per affrontare il tema dell’educazione, vista sia come strumento di liberazione dell’individuo e di sviluppo delle sue capacità, sia come veicolo di trasmissione del patrimonio culturale ai cittadini di domani.

Sul palco i tre personaggi di Émile (l’Educando), Sophie (la Conoscenza) e Rousseau (il Sistema Educativo) ripercorrono la storia dell’educazione ideale narrata dallo scrittore francese, alla luce delle critiche che il modello ricevette e delle scoperte di quanti provarono a metterlo in pratica. Attraverso momenti teatrali e contributi narrativi, visivi e sonori, la riflessione sull’utopia educativa di Rousseau si confronta con le letture che di essa fecero altri autori dal Settecento ad oggi, con rimandi a Voltaire, Kant, Diderot, Montessori e ad allievi immaginari come Pinocchio o Tarzan.

I vincitori delle passate edizioni del Premio

Per la Sezione “Il Germoglio” la vincitrice scelta dai ragazzi per la seconda edizione (2012) è stata Romana Petri con Tutta la vita (Longanesi) che ha superato Laura Pariani con La valle delle donne lupo (Einaudi) e Jón Kalman Stefánsson con Paradiso e inferno (Iperborea).

La prima edizione (2011) ha visto vincitore l’irlandese Colum McCann che con Questo bacio vada al mondo intero (Rizzoli) è stato preferito a Caterina Bonvicini con Il sorriso lento (Garzanti) e Valerio Magrelli con Addio al calcio (Einaudi).

Il Premio per la sezione “La Quercia” nel 2012 è andato a Dora Bruder (Guanda, 2004) di Patrick Modiano e nel 2011 a Bartleby e Compagnia (Feltrinelli, 2002) di Enrique Vila-Matas.

Il Premio è organizzato dalla Fondazione Bottari Lattes e dall’Associazione Premio Bottari Lattes Grinzane.

Per info al pubblico: 0173.789282 – eventi@fondazionebottarilattes.it

www.fondazionebottarilattes.it – @bottarilattes – facebook.com/pages/Fondazione-Bottari-Lattes

_____________________________

Ufficio Stampa:

Paola Galletto
Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura

Salone Internazionale del Libro di Torino

Ufficio Stampa
011.5184268 int. 907 – 340.7892412 – galletto@salonelibro.it

Segui il Salone su Twitter!
http://twitter.com/salonedellibro

Condividi:
  • Print
  • Digg
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Google Bookmarks
  • Current
  • LinkedIn
  • Live
  • MySpace
  • PDF
  • Twitter
  • Wikio IT

    • VIOLENZA. Farnesina: Terzi celebra Giornata mondiale contro mutilazioni femminili
    • VIOLENZA. Carfagna: non fermare impegno contro mgf
    • VIOLENZA. Nirenstein (pdl), mutilazioni genitali femminili intervento barbarico
    • VIOLENZA. Germontani (FLI), infibulazione inammissibile in Italia
    • VIOLENZA. Fornero, contrastare atteggiamenti violenza donne
    • VIOLENZA. Mgf, progetto pilota nelle scuole toscane
    • RAPPRESENTANZA. Fornero: vigilerò sulla presenza di donne nei cda
    • SALUTE: a Roma Centro Fecondazione per donne affette da endometriosi
    • LUTTI. Morta Anna Maria Longo, storica dirigente di sinistra
      aprile 2013
      lun mar mer gio ven sab dom
      1234567
      891011121314
      15161718192021
      22232425262728
      2930EC

      Archivio anni